Eurozona, Bce: «L’Italia rischia di rimanere indietro» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Eurozona, Bce: «L’Italia rischia di rimanere indietro»

Secondo la Banca Centrale Europea, Paesi come il Portogallo, la Spagna e l’Italia richiamo di rimanere indietro nella fase di ripresa post-Covid a causa dei minori margini di manovra nei conti pubblici. A dirlo è stato Fabio Panetta, membro del comitato esecutivo della BCE, nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale portoghese Expresso. Rispetto alle crisi del passato, spiega tuttavia Panetta, «abbiamo registrato una gamma di interventi molto diversa. Ora e nei prossimi mesi è cruciale che i paesi utilizzino tali risorse con rapidità ed efficacia per finanziare gli investimenti e rafforzare il proprio potenziale di crescita». Il Consiglio direttivo della BCE, ha poi assicurato, «riesaminerà le prospettive macroeconomiche e sulla base di una tale analisi ricalibrerà i propri strumenti».

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18

Il virus continua a costringere i governi ad adottare misure più stringenti per contenere la pandemia: dopo la Cina, che ha imposto il lockdown in…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Paesi Bassi: si è dimesso il governo guidato da Rutte

Il governo olandese si è dimesso. Lo ha annunciato il premier Mark Rutte, in carica dal 2010. Fatale uno scandalo che ha coinvolto circa 20mila…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, misure più dure per entrare in Belgio dai Paesi extra Ue

Il Belgio, a causa del protrarsi della pandemia, ha inasprito le regole per l’ingresso dai Paesi extra Ue, incluso il Regno Uniti.  In concreto, ai…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Berlino: «Prendere molto sul serio la mutazione del virus»

«Il governo osserva con grande attenzione gli effetti della mutazione del Covid, che si è diffusa in Gran Bretagna e Irlanda, e anche i Laender…

15 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia