Il mercato dei podcast | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il mercato dei podcast

Una forma di intrattenimento che aveva già cominciato a registrare risultati interessanti, cresciuta ulteriormente nel periodo del lockdown. Piacciono soprattutto gli approfondimenti di attualità

di Redazione

Con la pandemia tutti i servizi di streaming video e musica hanno registrato un aumento del numero di utenti e di fruizioni. In particolare si evidenziano i risulti del mercato dei podcast. In generale lo streaming audio, in un primo periodo corrispondente alla settimana di emergenza dal 7 al 13 marzo, ha subito un calo perché l’utilizzo classico che ne facevano gli italiani era soprattutto nel tragitto casa-lavoro e viceversa. Dopodiché, già la settimana successiva, quando è apparso chiaro l’obbligo prolungato di rimanere dentro casa, lo streaming musicale è tornato ai livelli precedenti. Durante questa fase pandemica è anche aumentato esponenzialmente l’ascolto dei podcast, appunto, che si è instaurato e consolidato così tanto come nuova abitudine per gli italiani, da non perdere ascoltatori neanche in estate.

Photo by C D-X on Unsplash

Secondo una recente ricerca condotta da Nielsen per Audible, presentata in occasione della terza edizione di United States of Podcast, evento annuale dedicato al podcasting, gli italiani che nel 2020 hanno ascoltato almeno un podcast sono stati 14 milioni, in aumento del 15% rispetto ai 12 milioni del 2019, contestualmente è cresciuto anche il tempo di ascolto, ovvero la lunghezza della sessione di ascolto dedicato. Com’era prevedibile in base alle limitazioni del lockdown, cambia il luogo di ascolto: l’ambiente domestico aumenta dell’8% rispetto al 2019, mentre l’automobile e i mezzi pubblici perdono rispettivamente il 5%. Il luogo ha influenzato anche l’orario di punta di ascolto che diventa la sera intorno alle 22.

Per quanto riguarda le tematiche più ascoltate, al primo posto gli approfondimenti di attualità e news, ascoltati soprattutto dai giovani tra i 18 e i 24 anni, a cui seguono podcast di formazione e auto-aiuto, incremento dato proprio dalla difficoltà di molti ad affrontare il lockdown. Inoltre, cresce molto anche l’ascolto di podcast di intrattenimento, specie infantile. La ricerca Nielsen rileva anche che i servizi preferiti sono stati quelli gratuiti tra gli ascoltatori in generale – il 4% rispetto al 2019 -, ed in particolar modo per gli heavy user, il 91% dei quali – in aumento del 16% sullo scorso anno – hanno preferito contenuti gratis.

 

Scrivi una replica

News

Olanda, si dimette la ministra degli Esteri

Sigrid Kaag, ministra degli esteri dell’Olanda, si è dimessa in seguito alla decisione della camera bassa del Parlamento che ha approvato una mozione contro il…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, secondo i sondaggi cala l’approvazione all’operato di Joe Biden

Secondo i sondaggi americani, l’approvazione all’operato di Joe Biden è scesa a settembre al 45% rispetto al 54% di aprile. A pesare è la decisione…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rientrati i tre astronauti cinesi dopo la missione record di tre mesi

Sono rientrati i tre astronauti cinesi partiti lo scorso giugno per la stazione spaziale Tiangong. La loro missione è durata tre mesi ed è stata…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: “Serve una Difesa europea”

“Il ritiro Usa dall’Afghanistan e l’accordo per la fornitura di sottomarini nucleari all’Australia da parte di Usa e Gb mostrano l’urgenza di lanciare una vera…

17 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia