Dati personali e password, i rischi per aziende e utenti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Dati personali e password, i rischi per aziende e utenti

Secondo il rapporto Acronis Cyber Protection Week Global 2021, il 75% degli utenti e il 50% dei professionisti del settore tecnologico hanno perso dati lo scorso anno

Privacy, password, sicurezza. Se ne parla spesso, a più livelli, anche istituzionali, ma i cittadini sono pienamente consapevoli della sicurezza online e durante le operazioni più comuni effettuate, ad esempio, con il proprio smartphone? Nel 2020, osserva l’Eurostat, l’81% delle persone di età compresa tra i 16 e i 74 anni nell’UE ha utilizzato uno smartphone per scopi privati ​​nei tre mesi precedenti l’indagine. Tuttavia, il 18% ha risposto in aggiunta che durante l’utilizzo o l’installazione di un’app sullo smartphone non ha mai limitato o rifiutato l’accesso ai dati personali, tipo posizione o contatti. Il 6%, poi, non sapeva che fosse possibile limitare o rifiutare l’accesso ai propri dati personali durante l’utilizzo o l’installazione di un’app.

La percentuale di persone che non ha mai limitato o rifiutato tale accesso è più alta tra i giovani (20% tra i 16-24 anni) e più bassa tra le persone anziane (14% tra i 65-74 anni).

Fonte

Dai dati Eurostat, emerge ancora che circa un terzo delle persone di età compresa tra 16 e 74 anni non ha mai limitato o rifiutato l’accesso ai propri dati personali durante l’utilizzo o l’installazione di un’app in Croazia (37%) e Repubblica Ceca (36%), in Lettonia (32%) e Lituania (31% ). Al contrario, solo l’11% delle persone nel campione di riferimento in Svezia non ha mai limitato o rifiutato l’accesso, seguito da Italia, Paesi Bassi e Portogallo (​​12%), Belgio, Germania e Slovenia (​​13%).

Oggi, giovedì 6 maggio, è inoltre il World Password Day. Secondo la società di sicurezza Bitdefender il 66% delle persone non prende in considerazione la possibilità di cambiare le password dopo aver saputo di importanti violazioni di dati, e più della metà non ha cambiato le proprie password negli ultimi 12 mesi. In più, secondo il rapporto Acronis Cyber Protection Week Global 2021, il 75% degli utenti e il 50% dei professionisti del settore tecnologico hanno perso dati lo scorso anno, mettendo a rischio le informazioni personali, delle loro aziende e dei loro clienti ai criminali informatici. Le tre password più comuni in tutto il mondo? A novembre 2020 erano 123456, 123456789 e immagine1.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «Export aprile in crescita del 3,4% su base mensile. Su base annuale +97%»

«Ad aprile 2021 si stima una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le esportazioni (+3,4%) che per le importazioni…

17 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Kim: «Situazione alimentare tesa»

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha ammesso che la situazione alimentare nel paese è «tesa», secondo quanto riferito dai media statali. Secondo l’agenzia ufficiale Kcna,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid, Francia: anticipata la fine del coprifuoco: la misura verrà interrotta il 20 giugno

La Francia anticipa la fine del coprifuoco di dieci giorni, dalla fine del mese al 20 giugno. Ad annunciato, al termine del Consiglio dei ministri,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue dà l’ok al ritorno dei turisti americani anche non vaccinati

L’Ue apre le porte ai turisti americani anche non vaccinati. Le limitazioni cadranno anche per altri 8 Paesi: Albania, Macedonia del Nord, Serbia, Libano, Taiwan,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia