Coronavirus, in tre regioni reparti pieni oltre la soglia di allerta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Coronavirus, in tre regioni reparti pieni oltre la soglia di allerta

Preoccupano Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta e la provincia autonoma di Bolzano. Stabile l’occupazione da parte dei pazienti Covid-19 nelle terapie intensive

di Redazione

Cresce la pressione sul sistema ospedaliero italiano, in una fase pandemica caratterizzata da una forte incertezza dovuta alla variante Omicron: ancora da chiarire il grado di contagiosità e l’efficacia dei vaccini somministrati nelle campagne vaccinali.

Dal monitoraggio quotidiano di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, emerge che la percentuale di posti occupati nei reparti degli ospedali da parte di pazienti Covid-19 ha raggiunto il 9% a livello nazionale.

Ci sono significative differenze territoriali: la quota è cresciuta in sette regioni, in tre delle quali supera il livello d’allerta fissato al 15%. Si tratta del Friuli Venezia Giulia, che arriva al 22%, della Valle d’Aosta e della Provincia autonoma di Bolzano al 18%, della Campania al 9%, dell’Abruzzo, della Provincia autonoma di Trento e del Veneto all′8%.

Stabile l’occupazione nelle terapie intensive – il valore in Italia rimane al 7% –, ma in alcune regioni è cresciuto. L’aumento è stato registrato in cinque regioni: al 10% nel Lazio, all′8% nella Pa di Trento, al 7% in Molise e Sardegna, balza all′11% in Umbria.

«Stiamo vedendo una crescita dei nuovi casi giornalieri lineare, non esponenziale. In poco più di 5 settimane i casi sono quintuplicati, ma se guardiamo i pazienti ospedalizzati sono poco più che raddoppiati e le terapie intensive non sono neppure raddoppiate. L’impatto a livello ospedaliero viene ammortizzato dalla copertura vaccinale», ha commentato Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, su Radio Cusano Campus.

 

Scrivi una replica

News

Quirinale: il centrodestra propone Marcello Pera, Letizia Moratti e Carlo Nordio

L’ex presidente del Senato Marcello Pera, la vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti e l’ex giudice Carlo Nordio sono i tre candidati alla presidenza della…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: scende ancora il gradimento per Biden

Il presidente americano Joe Biden scende ancora nei sondaggi. Secondo l’ultima rilevazione di Harvard/Harris Poll, infatti, il tasso di approvazione è al 39%, mentre il…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, Johnson pronto a collaborare su “partygate”

Il premier britannico Boris Johnson ritiene «interamente giusta» la decisione di Scotland Yard di aprire un’indagine preliminare sul caso ribattezzato “partygate” in riferimento ai ritrovi…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, UE a Mosca: «Sanzioni massicce in caso di aggressione»

«Se si imbarca in future violazioni della sovranità territoriale ucraina o in aggressioni reagiremo in maniera molto forte, ci saranno conseguenze politiche forti e saranno…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia