Corre l’inflazione, a dicembre sale al 3,9% (mai così alta dal 2008) | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corre l’inflazione, a dicembre sale al 3,9% (mai così alta dal 2008)

Nel 2021, dopo la flessione del 2020, i prezzi al consumo tornano a crescere in media d’anno (+1,9%), osserva l’Istat

di Redazione

Secondo le stime preliminari dell’Istat a dicembre 2021 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,4% su base mensile, portando l’aumento dei prezzi tendenziale al 3,9% (dal +3,7% del mese precedente). Si tratta del rialzo più alto da agosto 2008, quando l’inflazione si attestò al 4,1%. L’accelerazione su base tendenziale è dovuta soprattutto ai beni alimentari, sia lavorati (da +1,4% di novembre a +2%) sia non lavorati (da +1,5% a +3,6%), ai prezzi dei beni durevoli (da +0,4% a +0,8%) e a quelli dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,9% a +2,3%). I prezzi dei beni energetici, pur mantenendo una crescita molto sostenuta, rallentano a causa di quelli della componente non regolamentata. L’inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, e quella al netto dei soli beni energetici, accelerano rispettivamente a +1,5% e a +1,6%.

L’aumento congiunturale dell’indice generale, spiega l’Istat, è dovuto, per lo più, da un lato ai prezzi dei beni alimentari non lavorati (+1,1%) e a quelli dei beni durevoli (+0,6%), dall’altro alla crescita, influenzata da fattori stagionali, dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+1,9%) e dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,8%). I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona raddoppiano la loro crescita da +1,2% di novembre a +2,4%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano da +3,7% a +4%.

Secondo le stime preliminari, inoltre, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) aumenta dello 0,5% su base mensile e del 4,2% su base annua (da +3,9% di novembre). La variazione media annua del 2021 è pari a +1,9% (-0,1% nel 2020). 

«Nel 2021, dopo la flessione del 2020 (-0,2%) – osserva l’Istat nel commento che accompagna la nota –, i prezzi al consumo tornano a crescere in media d’anno (+1,9%), registrando l’aumento più ampio dal 2012 (+3%). La ripresa dell’inflazione nel 2021 è essenzialmente trainata dall’andamento dei prezzi dei Beni energetici (+14,1%), diminuiti invece dell’8,4% nel 2020. Al netto di questi beni, nel 2021, la crescita dei prezzi al consumo è la stessa registrata nell’anno precedente (+0,7%). In base alle stime preliminari l’inflazione acquisita o trascinamento per il 2022 (cioè la crescita media che si avrebbe nell’anno se i prezzi rimanessero stabili fino a dicembre) è pari a +1,8%, diversamente da quanto accaduto per il 2021, quando fu pari a -0,1%».

 

Scrivi una replica

News

Quirinale: il centrodestra propone Marcello Pera, Letizia Moratti e Carlo Nordio

L’ex presidente del Senato Marcello Pera, la vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti e l’ex giudice Carlo Nordio sono i tre candidati alla presidenza della…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: scende ancora il gradimento per Biden

Il presidente americano Joe Biden scende ancora nei sondaggi. Secondo l’ultima rilevazione di Harvard/Harris Poll, infatti, il tasso di approvazione è al 39%, mentre il…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, Johnson pronto a collaborare su “partygate”

Il premier britannico Boris Johnson ritiene «interamente giusta» la decisione di Scotland Yard di aprire un’indagine preliminare sul caso ribattezzato “partygate” in riferimento ai ritrovi…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, UE a Mosca: «Sanzioni massicce in caso di aggressione»

«Se si imbarca in future violazioni della sovranità territoriale ucraina o in aggressioni reagiremo in maniera molto forte, ci saranno conseguenze politiche forti e saranno…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia