La fiducia nelle istituzioni del paese | T-Mag | il magazine di Tecnè

La fiducia nelle istituzioni del paese

Torna a crescere la fiducia nel Parlamento europeo, che supera quella verso il Parlamento nazionale. Rimane bassa la fiducia nei partiti 

di Redazione

Dopo la pandemia è cresciuta la fiducia nell’UE, sottolineava l’Eurobarometro commissionato dal Parlamento europeo e diffuso in inverno. Anche in Italia, a ben vedere, si torna ad osservare un nuovo sorpasso della fiducia verso un’istituzione europea. Nel 2021, infatti, il 41,6% dei cittadini ha fiducia del Parlamento europeo (34,5% nel 2020), mentre il 39,3% dichiara di avere fiducia in quello nazionale (38,3% l’anno precedente). Ma in generale, emerge nel report dell’Istat La fiducia nelle istituzioni del Paese pubblicato pochi giorni fa, emergono diverse sfumature riguardo i giudizi degli italiani sulle istituzioni in generale.

I dati dell’indagine, spiega l’Istat, consentono di analizzare l’evoluzione della fiducia dei cittadini verso le istituzioni lungo un intero decennio (2012-2021) e di individuarne alcune caratteristiche. La fiducia espressa dai cittadini nei confronti delle istituzioni, unita al loro buon funzionamento, favorisce la cooperazione e la coesione sociale, entrambi fattori che consentono una maggiore efficienza ed efficacia delle politiche pubbliche. Si tratta di un aspetto cruciale specialmente in un periodo contrassegnato dall’emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid-19, che ha richiesto ai cittadini il rispetto di misure fortemente limitanti le libertà individuali.

L’Italia si distingue per livelli di fiducia istituzionale relativamente bassi. Le uniche istituzioni che riescono a ottenere sufficienti livelli di fiducia dei cittadini sono le Forze dell’ordine e i Vigili del fuoco. Per il resto la fiducia nelle istituzioni della democrazia è sotto la sufficienza. Si tratta di caratteristiche di lungo periodo, stabili attraverso tutto il decennio analizzato. 

La graduatoria dei livelli di fiducia vede al primo posto i vigili del fuoco con il 68,9% di persone di 14 anni e più che assegnano punteggi tra 8 e 10 e appena l’1,7% di sfiduciati. Anche le forze dell’ordine godono di discreti livelli di fiducia con la più elevata percentuale di persone di 14 anni e più che accordano punteggi compresi tra 6 e 10 (33,8%) e un’elevata quota di cittadini che esprime livelli di fiducia tra 8 e 10 (42,2%).

All’ultimo posto della graduatoria si collocano i partiti politici, nonostante la ripresa degli ultimi anni: poco meno di una persona di 14 anni e più su quattro è completamente sfiduciata mentre almeno una su due assegna scarsi livelli di fiducia. Più elevati in generale i livelli di fiducia verso la figura istituzionale del presidente della Repubblica che nel 2021 riceve nel 42,7% dei casi punteggi tra 8 e 10, nel 25,7% la sufficienza piena (voti tra 6 e 7) e appena nel 7,4% dei casi totale assenza di fiducia.

Il sistema giudiziario si attesta più o meno a metà della graduatoria per la fiducia accordata dai cittadini, con oltre il 44% di persone di 14 anni e più che esprimono livelli di fiducia pari o superiori a 6 (il 14,1% compreso tra 8 e 10) e il 42% circa che assegna punteggi compresi tra 1 e 5. Si posizionano più o meno a pari merito il Parlamento italiano e il governo nazionale: rispettivamente il 39,3% e il 37% di cittadini assegnano livelli di fiducia superiori o pari a 6 mentre il 13% e il 14,6% sono completamente sfiduciati.

Il Parlamento europeo, infine, ha visto crescere i livelli di fiducia nel tempo: nel 2021 si osserva una polarizzazione tra scarsamente sfiduciati (43,5% punteggi 1-5) ed estremamente fiduciosi (41,6% punteggi 8-10).

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, la Corte Suprema ha abolito la sentenza che garantiva il diritto all’aborto

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la sentenza Roe v. Wade con cui nel 1973 la stessa Corte aveva reso legale l’aborto negli…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Grazie alle misure che si stanno pensando, non vi sarà un’emergenza energetica in inverno»

«Le misure che si stanno pensando assicurano che non vi sia emergenza» energetica «durante l’inverno». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in conferenza…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Siamo impegnati a proteggere e sostenere il potere d’acquisto degli italiani»

«Nell’area dell’euro, soprattutto a causa dei prezzi dell’energia e dell’inflazione, le previsioni sono di un rallentamento un po’ in tutti i Paesi. Noi siamo impegnati…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quarantacinque località balneari italiane premiate con le 5 Vele da Legambiente e il Touring Club Italiano

Quest’anno Legambiente e il Touring Club Italiano hanno assegnato 45 Vele ad altrettante località balneari italiane. La Sardegna, con sei comprensori a Cinque Vele, la…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia