Sono 99mila le imprese a rischio default | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sono 99mila le imprese a rischio default

In aumento del 2%, hanno influito fattori come l’impennata dei prezzi, le incertezze legate all’evoluzione della pandemia e il conflitto tra Russia e Ucraina

di Redazione

Sono aumentate del 2% tra il 2021 ed il 2022 le imprese a rischio default, passando dal 14,4% al 16,1%. È l’allarme lanciato nell’ultimo Osservatorio Rischio Imprese dal Cerved, in cui punta il dito contro «gli eventi esogeni di portata epocale che si sono verificati nel triennio 2020-22», come la pandemia, lo shock delle materie prime e la guerra tra Russia e Ucraina.

Già nel 2020, le prospettive incerte legate al diffondersi del coronavirus e la riduzione del giro d’affari per via delle misure restrittive, avevano portato ad un innalzamento della probabilità di default delle imprese. Nel 2021, poi, grazie alle misure di salvaguardia adottate dal governo, il rimbalzo dell’attività economica legato all’allentamento delle restrizioni e le aspettative ottimistiche per gli effetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, spiega il Cerved,  «hanno stimolato un miglioramento delle prospettive di rischio nel corso del 2021».

Tuttavia, nei primi mesi del 2022 il trend è cambiato nuovamente. I rincari dei prezzi delle materie prime e la guerra in Ucraina, hanno nuovamente messo un freno alla ripresa economica del Paese. «In questo nuovo scenario – si legge nell’analisi -, i dati sul rischio fotografano un peggioramento delle prospettive delle imprese, accentuato anche da altri fattori – l’inflazione, l’aumento del costo del debito, il phasing out delle misure di sostegno – che aggravano la capacità di tenuta di un sistema già debilitato dal Covid».

L’analisi sull’andamento degli indici di richio di 618mila società di capitale, effettuata dal Cerved, ha quindi permesso di approfondire l’impatto che la pandemia e la nuova congiuntura hanno avuto sul panorama imprenditoriale italiano e ne è emerso che le società a rischio default sono appunto aumentate di undici mila unità tra il 2021 ed il 2022, arrivando a quota 99mila.

 

Scrivi una replica

News

Spagna, a luglio l’inflazione è salita al 10,7% (+10% a giugno)

A luglio l’inflazione spagnola ha registrato un accelerazione rispetto al mese precedente: il dato si è attestato al +10,7% dal +10% di giugno. Le stime…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, a giugno PIL in calo dello 0,6%: meno delle attese

A giugno il Prodotto Interno Lordo del Regno Unito è calato dello 0,6%, meno delle attese che indicavano un -1,2%. Su base annua, l’economia britannica…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turismo, Bankitalia: la spesa dei turisti stranieri è quintuplicata

Tra marzo e maggio, secondo le tavole statistiche sul Turismo internazionale, elaborate da Bankitalia, la spesa dei turisti stranieri in Italia è quintuplicata rispetto allo…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siccità, in Inghilterra è stato dichiarato lo stato d’emergenza

Il Regno Unito ha dichiarato lo stato d’emergenza per la siccità che sta interessando l’Inghilterra. Coinvolta anche la capitale, Londra.…

12 Ago 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia