Commercio estero extra UE, a settembre crescono export ed import | T-Mag | il magazine di Tecnè

Commercio estero extra UE, a settembre crescono export ed import

L’aumento congiunturale è molto più ampio per le esportazioni. Su base annua l’Istat registra +26,9%. Si accentua la contrazione dell’export verso la Russia (-34,8%)

di Redazione

A settembre 2022, l’Istat stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra UE27, un aumento congiunturale per entrambi i flussi, molto più ampio per le esportazioni (+5,9%) rispetto alle importazioni (+0,3%). L’aumento su base mensile dell’export riguarda tutti i raggruppamenti principali di industrie, a eccezione dell’energia (-1,5%). Per l’import, la lieve crescita congiunturale è sintesi di dinamiche differenziate, in aumento per energia (+4,9%) e beni strumentali (+1,1%), in diminuzione per i restanti raggruppamenti.

https://cfurochester.com/prednisone.html

Nel terzo trimestre, rispetto al precedente, l’export cresce del 3,4%; a esclusione dell’energia (-8,2%) – aggiunge l’Istat –, l’aumento riguarda tutti i raggruppamenti ed è più sostenuto per i beni strumentali (+6,3%). Nello stesso periodo, l’import segna un rialzo congiunturale dell’11,7%, cui contribuiscono in misura rilevante i maggiori acquisti di energia (+23%).

La crescita su base annua dell’export è del 26,9% (era +22,1% ad agosto). L’aumento, generalizzato, è molto accentuato per energia (+50,3%) e beni di consumo non durevoli (+33,3%). L’import registra invece una crescita tendenziale del 62,3%, anch’essa diffusa e molto elevata per energia (+176,9%).

A settembre 2022 il disavanzo commerciale con i paesi extra UE è pari a -5.440 milioni, a fronte di un avanzo di 1.063 milioni dello stesso mese del 2021. Il deficit energetico raggiunge, in valore assoluto, i 12.096 milioni (era pari a -4.034 milioni un anno prima) mentre l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici aumenta da 5.096 milioni per settembre 2021 a 6.656 milioni per settembre 2022.

Nel mese di riferimento si rilevano aumenti su base annua delle esportazioni verso quasi tutti i principali paesi partner extra UE27; i più ampi riguardano Turchia (+49,7%), paesi OPEC (+49%), Stati Uniti (+48,5%) e paesi ASEAN (+35,1%). Si accentua la contrazione dell’export verso la Russia (-34,8%). Gli acquisti da paesi OPEC (+112%), Stati Uniti (+90,1%) e Svizzera (+74,4%) registrano incrementi tendenziali molto più ampi della media delle importazioni dai paesi extra UE27.

«A settembre –  –, l’export verso i paesi extra UE torna a crescere su base mensile, trainato dalle vendite di beni strumentali, beni di consumo non durevoli e beni intermedi. Nella media del terzo trimestre dell’anno, la dinamica congiunturale è positiva. Su base annua, la crescita dell’export accelera ancora (+26,9%, era +22,1% ad agosto), spiegata per oltre un terzo dalle maggiori vendite di beni di consumo non durevoli. La crescita dell’import, sempre molto sostenuta e condizionata dalla componente energetica, rallenta e si riporta sui livelli di aprile, dopo il picco di agosto. Il deficit energetico supera i 12 miliardi in valore assoluto, ma l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici aumenta e il disavanzo commerciale (-5.440 milioni), seppur ampio, si riduce nel confronto con agosto (era -7.762 milioni). Nel complesso dei primi nove mesi dell’anno, il disavanzo commerciale con i paesi extra UE supera i 28 miliardi, negativamente condizionato da un deficit energetico che sfiora, nello stesso periodo, gli 84 miliardi».

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Cina allenta restrizione sul Covid

La Cina ha reso noto che da oggi ci sarà un allentamento generale delle restrizioni sul Covid riducendo i requisiti obbligatori e la frequenza dei…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Superbonus, Enea: «Al 30 novembre detrazioni a 64 miliardi»

«E’ aumentato a 58,11 miliardi di euro, al 30 novembre, il totale degli investimenti ammessi alla detrazione del Superbonus al 110%; a fine ottobre erano…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Blinken: «Usa non hanno incoraggiato Kiev a colpire la Russia»

«Non abbiamo né incoraggiato né permesso agli ucraini di colpire all’interno della Russia». Lo ha reso noto il segretario di Stato americano Antony Blinken parlando…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, piano di attacco al Bundestag: arrestati 25 membri di un gruppo terroristico

Raid della polizia tedesca oggi in tutta la Germania dove sono stati arrestati 25 membri di un “gruppo terroristico” di estrema destra sospettato di pianificare…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia