Le scuse a Pisapia sono arrivate. E la Moratti adesso vuole parlare dei programmi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le scuse a Pisapia sono arrivate. E la Moratti adesso vuole parlare dei programmi

BALLOTTAGGIO

Sarebbe bastato un biglietto di scuse e nulla più, non necessariamente una diretta televisiva ad hoc. Lo andava dicendo da qualche giorno il candidato del centrosinistra a sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, in riferimento al diverbio che ebbe con la Moratti nel faccia a faccia di Sky. Oggi i due non si sono incontrati nel secondo round televisivo, ma hanno avuto un confronto a distanza. E nel pomeriggio, nella videochat organizzata da Corriere.it, il sindaco uscente di Milano ha annunciato di avere inviato l’atteso biglietto di scuse all’avversario. Ma il contenuto, ha fatto anche sapere, è privato e sarà Pisapia, al limite, a divulgarlo. La Moratti, poi, ha ammesso che soprattutto alla vigilia del primo turno si è parlato troppo della politica nazionale rispetto ai programmi dei candidati chiamati ad amministrare la città in caso di vittoria: “Si sono sovrapposte delle immagini che giustamente dovevano essere date, e che però hanno attratto l’attenzione su problematiche diverse rispetto alla città di Milano. È stata danneggiata la possibilità di parlare dei programmi e delle cose concrete che interessano ai milanesi. C’è stata una prima parte di campagna elettorale basata sui temi nazionali – ha aggiunto Moratti –. I cittadini milanesi hanno tuttavia di voglia di conoscere i programmi dei candidati e le differenze tra di loro per meglio scegliere chi amministra la città. Con due visioni di città diverse, due modi diversi di intenderne lo sviluppo”.

 

1 Commento per “Le scuse a Pisapia sono arrivate. E la Moratti adesso vuole parlare dei programmi”

  1. […] nei prossimi giorni”. È la nota apparsa sulla bacheca Facebook di Giuliano Pisapia che conferma quanto annunciato da Letizia Moratti durante la videochat di Corriere.it.Condividi Scritto da redazione il 26 […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia