Italiani stressati dal lavoro e pessimisti sul proprio futuro | T-Mag | il magazine di Tecnè

Italiani stressati dal lavoro e pessimisti sul proprio futuro

di Matteo Buttaroni

Un clima di pessimismo e incertezze sul proprio futuro economico e professionale. E’ anche a questo che la crisi economica ha portato gli italiani secondo i dati raccolti da Eurispes.
Un clima diffuso per oltre la metà del campione di intervistati: il 64,1% teme di non avere la possibilità di fare progetti per il futuro mentre il 53,3% dichiara di non essere più in grado con il proprio lavoro di sostenere in modo adeguato il proprio nucleo familiare. Eurispes parla anche di un 61,3% di italiani che dichiara di non essere in grado di sostenere spese importanti come l’acquisto di una casa o di un automobile.
Anche il lavoro risulta essere una fonte di stress, basti pensare che solo l’8% afferma di non sentirsi mai stressato dal lavoro. Causa di questo malessere interiore è sicuramente anche l’attività di mobbing fatta dai superiori nei confronti dei dipendenti: il 23,5% dei lavoratori risulta esserne vittima. Sebbene si pensi che il mobbing sia esclusivamente di tipo verticale, quindi superiore-dipendente, questo tipo di fenomeno di verifica “solo” nell’87,6% contro il 39,2% dei casi in cui il mobbizzato risulta essere vittima addirittura dei proprio colleghi.
Il 92% degli intervistati risulta quindi stressato da l proprio ambiente lavorativo, dalle proprie mansioni o direttamente dai proprio superiori o capi. Di questo 92% il 59,5% afferma di accusare questo stress solo qualche volta, il 21,9% spesso, mentre il 10,6% addirittura sempre.
Tra i principali motivi del malessere di lavoratori si notano le scadenze e i tempi di consegna per il 59,5%, la mancanza di tempo da dedicare alla propria persona per il 51,7% e i carichi eccessivi di lavoro per il 51,5%.
Meno critici vengono invece considerati la precarietà lavorativa, fattore di stress solo per il 28% del campione; i rapporti con i colleghi, per il 27,8%; la scarsa copertura previdenziale e assicurativa, per il 25,2% e l’irregolarità nei pagamenti,per il 24,7%.

 

1 Commento per “Italiani stressati dal lavoro e pessimisti sul proprio futuro”

  1. […] Leggi l’articolo qui: Italiani stressati dal lavoro e pessimisti sul proprio futuro – T-mag […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello globale i contagi hanno superato i 178,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 178.870.559. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Pochi vaccini nei paesi più poveri»

Secondo il consigliere del direttore generale dell’Oms, Bruce Aylward, molti dei paesi più poveri che hanno ricevuto i vaccini anti-Covid-19 attraverso l’iniziativa Covax, che ha…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Corte di Giustizia: «YouTube non responsabile automaticamente delle violazioni del copyright»

YouTube – e piattaforme online simili – non devono essere considerate automaticamente responsabili della violazione del diritto d’autore commessa dagli utenti attraverso la pubblicazione di…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Speranza: «Fino a quando il numero dei morti non sarà zero, la battaglia resterà incompiuta»

«Fino a quando il numero delle morti per Covid non sarà ‘zero’ in tutte le Regioni italiane ci sarà ancora una battaglia incompiuta». Lo ha…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia