Turismo: in «forte crescita» l’anno scorso | T-Mag | il magazine di Tecnè

Turismo: in «forte crescita» l’anno scorso

Nel 2016 gli esercizi ricettivi registrano il massimo storico di circa 403 milioni di presenze, afferma l'Istat
di Redazione

Il 2016 è stato un anno di forte crescita del movimento turistico in Italia, afferma l’Istat: gli esercizi ricettivi registrano il massimo storico di circa 403 milioni di presenze (+10 milioni sul 2015, pari a +2,6%) e 116,9 milioni di arrivi (+3,5 milioni, pari a +3,1%), consolidando così la ripresa che già aveva iniziato a manifestarsi nei due anni precedenti. Negli esercizi alberghieri le presenze sono circa 267,7 milioni e gli arrivi 90,3 milioni (rispettivamente +1,8% e +1,4% sull’anno precedente); la permanenza media, pari a 2,97 notti per cliente, è in crescita, «seppur di poco», rispetto all’anno precedente (era 2,95).

Prosegue l’Istat nella nota sul Movimento turistico in Italia: negli esercizi extra-alberghieri si contano 135,3 milioni di presenze (+4,2% rispetto al 2015) e 26,7 milioni di arrivi (+9,5%), con una permanenza media di 5,07 notti (-0,26 sull’anno precedente). Le presenze negli esercizi ricettivi dei clienti residenti in Italia sono 203,5 milioni, quelle dei non residenti 199,4 milioni (rispettivamente +1,6% e +3,5% rispetto al 2015). Nel 2016 si stima che i viaggi per vacanze rappresentino circa l’86% di quelli effettuati dai residenti in Italia negli esercizi ricettivi nazionali (+19,6% sul 2015). Il restante 14% è rappresentato dai viaggi di lavoro (-4,0%). Il 40,3% delle presenze registrate in Italia si concentra in 50 comuni italiani, che assorbono da soli quasi un terzo delle presenze della clientela residente e quasi la metà di quelle dei non residenti.

È Roma la principale destinazione turistica con oltre 25 milioni di presenze (6,3% del totale nazionale); seguono, molto più distanziate, Milano (2,7%) e Venezia (2,6%). Gli aumenti più consistenti in termini di presenze si registrano in Abruzzo (+8,8% rispetto al 2015), Calabria (+7,1%), Lazio (+6,7%) e Lombardia (+6,4%). Con il 14% di presenze registrate, la Germania si conferma il principale Paese di provenienza dei turisti stranieri in Italia; seguono Francia e Regno Unito con quote di poco superiori al 3%.

Anche nel 2016 l’Italia rimane il terzo Paese in Europa per presenze negli esercizi ricettivi dopo Spagna e Francia, con una quota del 14,0% sul totale dei Paesi della Ue28 (stabile rispetto al 2015). Italia, Spagna, Francia e Germania insieme coprono oltre la metà (57,4%) delle presenze turistiche complessive dell’Ue28. Si stima che i residenti prenotino direttamente circa il 76% dei viaggi negli esercizi ricettivi italiani, in forte aumento rispetto al 2015 (+33% per i viaggi di vacanza e +12,8% per quelli di lavoro) a discapito dei viaggi senza prenotazione che calano del 26,0% nel confronto con l’anno precedente e rappresentano circa il 15% delle partenze. Oltre la metà dei viaggi viene prenotato tramite Internet (54,5%), con un’incidenza maggiore nel caso dei viaggi di vacanza (57%).

(fonte: Istat)

 

1 Commento per “Turismo: in «forte crescita» l’anno scorso”

Scrivi una replica

News

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 63,37 dollari al barile e Brent a 67,33 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato 63,37 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 67,33 dollari.…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stellantis, vendite a marzo 2021 in aumento del 141% rispetto allo stesso mese del 2020

Il gruppo Stellantis ha venduto 292.149 auto a marzo 2021, il 140,9% in più rispetto a marzo 2020. Nel primo trimestre le immatricolazioni sono 669.676,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato auto, a marzo 2021 vendite in aumento del 62,7% rispetto a marzo 2020

Stando ai dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei, a marzo in Unione Europea, Paesi Efta e Regno Unito sono state vendute 1.387.924 auto, il 62,7%…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia